Facciamo la conoscenza della caldaia a condensazione

Ancora in molti non sanno che cosa sia una caldaia a condensazione e in che cosa sia diversa da una caldaia tradizionale. Oggi in tutte le nuove costruzioni è obbligatorio avere una caldaia di questo tipo. Inoltre, chi deve sostituire quella vecchia tradizionale, deve per forza farsi installare caldaie a Roma di questa tipologia. Vediamo di caprie subito meglio di che si tratta per saperne di più.

Come funziona la caldaia a condensazione

La caldaia a condensazione ha un funzionamento in parte uguale a quello di una caldaia tradizionale. Per produrre calore la caldaie a Roma a condensazione, inviano il gas al bruciatore. La combustione del gas produce calore che riscalda l’acqua per il sistema idrico e quello di riscaldamento. Oltre al calore, si producono dei fumi di scarto che sono gettati fuori dalla canna fumaria. I gas di scarto trasportano con sé un po’ calore prodotto che viene quindi gettato via. La caldaia riesce a condensare i fumi per recuperare parte del calore. Quindi, a parità di gas bruciato, una caldaia a condensazione spreca meno calore e ne invia di più al sistema. La sua efficienza e il suo rendimento termico sono nettamente migliori.

Quali sono i vantaggi nel sostituire la vecchia caldaia

Chi deve sostituire le caldaia basta che chiami il tecnico della installazione e assistenza caldaie a Roma per avere la nuova tecnologia che fa risparmiare un sacco sulla bolletta dal gas. Questo tipo di intervento rientra nella riqualificazione energetica delle abitazioni e quindi dà diritto a una detrazione fiscale della spesa sostenuta del 65%. Ciò vuole dire che si può avere indietro circa i due terzi di quando si è pagato.  Attenzione però che prima di procedere è bene informarsi prima per presentare tutti i documenti in tempo. Le detrazioni fiscali possono modificarsi di anno in anno in base alla legge finanziaria, ma alcuni Comuni e provincie hanno introdotto agevolazioni simili per incentivare l’installazione di queste nuove soluzioni che aiutano a ridurre anche l’inquinamento per una qualità dell’aria migliore.