Piastrelle per il bagno: quali scegliere

Quando ristrutturi il tuo bagno devi scegliere quali piastrelle posare sul pavimento e anche per rivestire i muri proteggendoli dal vapore acqueo in eccesso. Ecco un elenco di quali sono le tipologie e gli stili di piastrelle più utilizzati per ottenere un bagno completamente nuovo e rivisitato.

Grandi e quadrate

Le piastrelle oggi sono da preferirsi molto grandi e quadrate con lato 60 cm. Una volta si usavano soprattutto piastrelle 20 x 20 cm che oggi risultano fuori moda. Le grandi piastrelle hanno il vantaggio di dare l’impressione che lo spazio nel bagno sia maggiore da quello che in realtà. Questo succede perché ci sono meno fughe, cioè gli spazi tra una piastra dell’altra, spezzando meno la superficie.

Piccole e rettangolari

Un’altra opzione per le piastrelle del bagno, soprattutto per il rivestimento, usare piastrelle piccole e rettangolari, meglio se tinta unita. La posa di queste piastrelle deve avere un disegno ben preciso, cioè il cosiddetto cassero regolare.

Esagonali

Oggi in moltissimi bagni si vedono le piastrelle esagonali che sono la vera novità del settore. Possono essere tinta unita, perfette per la pavimentazione, ma ci sono anche decorate in stile mediterraneo da usare soprattutto per il rivestimento.

In questo secondo caso, le piastrelle esagonali con decori uno diverso dall’altro sono da posare il modo casuale per un effetto davvero notevole. I disegni delle piastrelle non devono essere abbinati altrimenti si riesce ad ottenere effetto finale desiderato.

 A mosaico

Le piastrelle per il bagno possono anche essere a mosaico. Si tratta di piccole tessere ton sur ton. Infatti con il mosaico non si va a creare un disegno preciso perché altrimenti si otterrebbe uno stile datato e superato.

Il mosaico vado dosato all’interno del bagno e non posato su tutte le pareti. Spesso lo si vede solo all’interno del box doccia e dietro ai sanitari. La posa è più semplice di quanto tu possa pensare poiché le tesserine sono montate su un supporto quadrato.

Per avere subito ulteriori dettagli, fai click su www.ristrutturazionebagno-roma.it