Tabù del sesso associati all’età


Si parla spesso di tabù del sesso per la donna e tabù del sesso per l’uomo. Ancora oggi delle volte si parla mal volentieri delle esperienze sessuali e delle fantasie, non possiamo negarlo. I più duri a morire però, sembrano essere quelli legati all’età. Chi vive veramente questi tabù in realtà sono i più giovani che vedono un po’ l’età adulta come la tomba del sesso. La realtà è ben diversa però, e per fortuna la cosa è sempre più palese alla maggior parte delle persone!

Pensiamo alla menopausa. In tanti ritengono che finisce qui l’esperienza sessuale della donna. Forse prima era davvero così, nel senso che raggiunta questa fase di passaggio non si era più viste come donne sessualmente attive ma piuttosto nonne che dovevano accudire con amore i nipoti. Oggi la cosa è diversa anche perché a 55 anni siamo ancora molto giovani, attive e in perfetta salute. Tutto questo non fa altro che mantenere viva nella donna la voglia di fare sesso.

C’è poi chi ritiene che la terza età sia una fase dove ne l’uomo ne la donna sono più interessati alla propria vita sessuale. La realtà è ben diversa. La vita sessuale dopo i cinquant’anni è ancora molto elevata. Questo accade grazie ai tanti strumenti utili come il Viagra ma anche i sex toys che aiutano a mantenere viva l’immaginazione. Strumenti che possono essere acquistati tranquillamente nei Sexyshop online per esempio. Non solo, una rinnovata passione aumenta anche con il cambio di partner, cosa sempre più freguente per via dei tanti divorzi.

C’è poi un pregiudizio che vede coinvolta in particolar modo la donna, ed è quello che deve essere più giovane dell’uomo o della stessa età. Per secoli è stato così, gli uomini cercavano compagne spesso anche più giovani. Quando invece una donna iniziava una relazione con un uomo molto più giovane veniva guardata male. Oggi invece, le cose sono cambiate. Molte donne scelgono uomini più giovani, anche di 10 o più anni. La donna non più giovanissima quindi può tranquillamente iniziare una relazione con un ragazzo.

C’è poi il tabù sul sesso tra giovani, o meglio i figli. Si, i genitori non riescono ad accettare facilmente la sessualità dei figli adolescenti seppur anche questo aspetto è caduto molto negli ultimi anni. I genitori oggi sono più aperti, non crescono quasi più i figli nel mito della verginità e anzi, preferiscono che invitino il partner in casa per conoscerlo e sentirsi più tranquilli. C’è chi lascia volontariamente la casa libera al figlio , così da offrirgli un luogo tranquillo dove far sesso invece che in auto, molto più pericoloso.

Per ultimo, c’è il fattore opposto a quello appena visto. Cioè come vedono i figli la sessualità tra i genitori. I figli ancora non vogliono sentir parlare della sessualità tra i genitori, però non possono più negare che i propri genitori hanno una vita sessuale, cosa che invece accadeva prima. Sicuramente il merito è da dare anche alle pubblicità e i film che mostrano come il sesso è presente tra i genitori.